Blog

Tipi di tetto: quanti e quali sono?

dettaglio

A falda, piano o a capanna? Esistono numerose tipologie di tetti, ecco perché è importante riflettere su quale sia la scelta migliore in base a tutte le caratteristiche più importanti delle coperture: forma, morfologia, materiali, sistemi e prestazioni.
La copertura infatti  ha il compito importante di proteggere superiormente gli edifici dagli agenti atmosferici e di garantirne l’isolamento termico e acustico.

tipi di tetto

Tipologie di tetti e caratteristiche

Una prima distinzione tra i tipi di tetti si può fare tra tetti a falda inclinata e tetti piani, ma in campo tecnico-architettonico la distinzione si fa più specifica:

1:continuità o discontinuità del loro strato di tenuta all’acqua
Se il tetto deve proteggere dall’infiltrazione dell’acqua piovana, una caratteristica fondamentale è la tenuta dello strato superficiale esterno. Edifici con coperture curve o poco pendenti assicurano questa funzione con guaine o lamiere continue, edifici a falda invece si  affidano a   sistemi discontinui come coppi o tegole.

tipologie di tetti

2:comportamento termoigrometrico, isolamento e ventilazione.
A tal proposito troviamo coperture: non ventilate e non isolate, ventilate e non isolate, isolate e non ventilate, ventilate e isolate. Per quanto riguarda le prime due soluzioni si prestano per edifici agricoli, capannoni e ripari, per gli edifici in cui viviamo la soluzione migliore è un tetto ventilato ed isolato. L’isolamento garantisce la protezione dalle infiltrazioni e dagli sbalzi termici, mentre lo strato di ventilazione migliora ulteriormente l’isolamento termico mantenendo ottimali le condizioni del tetto. Questo sistema è detto “tetto a freddo”, ne parleremo più avanti. Una precisazione: anche le coperture non ventilate presentano comunque una microventilazione obbligatoria voluta dalla Norma UNI 9460:2008.

modelli di tetti per case

3:grado di accessibilità, praticabile o meno
Ci sono coperture agibili solo per interventi di manutenzione (tetti a falda) e coperture pedonabili o persino carrabili. A prescindere dalla loro accessibilità, i tetti devono rispettare la loro funzione primaria di riparo e isolamento.

4:percentuale di pendenza e numero di falde
I tetti più diffusi in Italia sono proprio quelli a falda, di qualsiasi inclinazione e conformazione. Le falde si distinguono per la loro inclinazione e per la volumetria finale del tetto con compluvi e displuvi.

tetti per abitazioni

Per scoprire di più puoi consultare le nostre referenze e valutare qual è il tipo di tetto più adatto per la tua abitazione.
coperture per case

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn