Blog

Tetto a capanna, l’essenza di una copertura funzionale

dettaglio

Il tetto a capanna è la classica copertura a due falde, caratterizzate da una pendenza uniforme che varia dal 15% al 50%, in cui i due lati liberi sono tamponati dalla struttura muraria dell’edificio acquisendo la forma tradizionale di ‘casa’. Di norma le falde fanno perno sul lato più lungo dell’edificio, lasciano le due facciate più strette a sagomare la volumetria mancante del sottotetto.

concetto di casa_aertetto

Tetto a capanna: l’evoluzione di un concetto semplice.

Quando pensiamo al concetto di ‘casa’ l’immagine che sale alla mente, nel 99% dei casi, è una casa con tetto a capanna. La casa, quella che disegnano i bambini quando iniziano a sperimentare forme e concetti sul foglio bianco: un tetto (a due falde) e quattro pareti. La falda è una superficie di copertura inclinata e geometricamente piana, composta da un pacchetto tecnologico e sostenuta dalla parte strutturale portante dell’edificio. Nel tetto a capanna le due falde, con pendenze uguali, si raccordano lungo la linea di colmo alla sommità del tetto, linea dove le due pendenze divergono per direzione.

Il tetto è qualcosa in più di un’unità tecnologica: è una metafora dell’abitare che evoca e sintetizza il concetto stesso di casa, un concetto di spazio delimitato in cui vive l’uomo. Il tetto definisce la forma superiore dell’edificio, ne è parte imprescindibile e fondamentale, nonché caratterizzante. La morfologia del tetto di una casa infatti denota l’appartenenza ad un determinato contesto ambientale, nonché storico e architettonico.

tetto a capanna ventilato_aertetto

Dalla capanna al tetto, vantaggi formali e tecnologici del tetto a capanna.

Sappiamo che i primi esempi di copertura, intesa come riparo, riprendevano proprio la forma detta a ‘capanna’ ed erano realizzati con elementi vegetali che si sono poi evoluti con l’introduzione di manufatti in argilla. Un tetto poggiato a terra, questa era la casa, che aveva come funzione primaria, appunto, il riparo dagli agenti atmosferici ma non solo. L’evoluzione tecnologica e le necessità sociali hanno portato all’evoluzione della casa, trasformando la ‘capanna’ in un tetto sorretto da mura.

Un tetto a capanna può avere camini, abbaini, finestre a tetto, sfiati e botole di ispezione, senza modificarne la resistenza e la funzione. Il rivestimento esterno può essere realizzato in laterizi da coperture, coppi o tegole, come in pannelli, lamiere o altre finiture. La forma inclinata e lineare delle falde, permette un allontanamento veloce dell’acqua piovana e favorisce la ventilazione, nonché l’effetto camino dell’aria interstiziale (tra rivestimento esterno e pacchetto impermeabile e isolante). La forma raccordata verso l’alto contribuisce infatti bene alla spinta dell’aria calda e dei fumi verso l’alto, aspetto fondamentale per la ventilazione delle coperture, il così detto effetto camino.
Come tutte le coperture anche questa tipologia, se utilizzata in contesti edilizi, residenziali e non, deve rispettare le normative vigenti, in fatto di costruzione e prestazioni. La microventilazione ne è un requisito fondamentale, la ventilazione è un valore aggiunto sia per un buon funzionamento che per una migliore conservazione del tetto nel tempo.

tetto ventilato a falde_Aertetto

Un buon tetto ventilato deve essere costituito da idonee sezioni d’ingresso e d’uscita per l’aria. Senza questi due passaggi l’aria non può circolare regolarmente e si genera un ristagno della stessa che si riscalda in continuazione. La conseguenza è il trasferimento del calore per conduzione termica agli strati inferiori del tetto, da qui l’annullamento di qualunque tipo di beneficio termico. Anche la camera d’aria deve essere strutturata in modo che l’aria circoli liberamente, con un rapporto ottimale tra i 400 e gli 800 cm²/m.

Il tetto a capanna non si deve considerare poco moderno, anzi, sono molte le architetture contemporanee che ne introducono l’utilizzo, soprattutto nei paesi del nord. Troviamo tetti a capanna rivisitati in fatto di materiali e dimensioni ma che vogliono riprendere la forma funzionale ed il significato allegorico intrinseco, non solo per edifici residenziali ma anche per musei, industrie ed edifici iconici.

Vuoi sapere se il tetto a capanna è la soluzione giusta per la tua casa? Scopri di più sui tetti ventilati e visita le referenze per vedere i progetti dedicati.

case Venezia_tetto a capanna

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn